sabato 3 marzo 2018

Guarigione naturale da ipotiroidismo di Hashimoto

GUARIGIONE HASHIMOTO CON CRITERI DA APRIPISTA
LETTERA
GUARIGIONE DA IPOTIROIDISMO
Gentile Valdo, anche se lei non mi conosce io le scrivo per ringraziarla perché grazie alle sue tesine ed alle sue informazioni libere ho potuto seguire un percorso di guarigione e di felicità. Nel 2010 mi avevano diagnosticato un ipotiroidismo con Hashimoto, dopo essermi svegliata una mattina con mal di gola e collo e un gozzo, con Tsh a 22. Quel gozzo in realtà mi salvò da alcuni anni di stanchezza, ansia e mente annebbiata, perché grazie ad esso ho iniziato a capire cosa mi stava succedendo. Avevo spinto me stessa troppo oltre, piena di problemi che non riuscivo ad affrontare e stress dovuti allo studio e al lavoro.
VANI TENTATIVI RIMEDIALI CON EUTIROX E TIROIDE SECCA
Ero anche provata da dispiaceri, con mia madre malata di tumore da 20 anni, aggravato da recidive al cervello, ma anche dal mio fisico che non voleva andare avanti, e procedeva come lei dice “col freno a mano tirato”. Ho iniziato a prendere l’Eutirox che, seppure all’inizio mi ha dato un po’ di carica, non riuscivo ad accettare perché sapevo che non stavo guarendo ma solo agendo sul sintomo e non sulle cause reali. Non vedendo cambiamenti ho provato a prendere la tiroide secca, ma ero sempre più intenzionata a voler cambiare, ed è lì che ho iniziato a leggere dal suo blog le sue tesine riguardo alla tiroide, e poi al cibo in generale e a come il corpo guarisce da sé a patto di essere ascoltato.

NETTO CAMBIAMENTO ALIMENTARE IN LINEA CON LIBRI E TESINE
Ho anche letto i suoi libri e pian piano ho iniziato a cambiare il modo di mangiare, iniziando prima col crudo e poi col cotto, cominciando a bere nella maniera corretta ed eliminando quei cibi tossici che mi danneggiavano. Non ho mai amato la carne, né i formaggi ma ero amante del latte vaccino sin da piccola. Da adolescente ne bevevo un litro al giorno e difatti soffrivo di acne e costipazione. Così ho deciso di togliere qualsiasi proteina animale. Ho mangiato prevalentemente crudo, con aggiunta di non troppi cereali o legumi, semi e noci. Ho eliminato nel contempo anche il caffè.

TOTALE TRASFORMAZIONE DAL 2010 AD OGGI
Dal 2010 ad oggi, ad un anno e mezzo senza nessun ormone sostitutivo, posso dire felicemente che i miei valori della tiroide sono perfetti, con un Tsh a 2,56 e con una forza incredibile oltre ad una mente serena e che riesce a concentrarsi senza problemi, oltre al fatto di essere riuscita a far scendere completamente gli auto-anticorpi.

ESPRIMO LA MIA GRATITUDINE VERSO LEI E L’IGIENISMO
Ringrazio Dio poiché avendogli chiesto una via di guarigione Lui me l’ha data, dicendomi però di trattare il corpo, che Lui mi ha donato davvero come un tempio, e dirigendomi verso l’igienismo tramite le sue tesine e le sue informazioni.
Per questo le sono grata, perché è disponibile a condividere il suo sapere con altri e senza lucro!!

I MEDICI CON ME HANNO COMPLETAMENTE SBAGLIATO
Per stare bene bisogna indagare dentro se stessi e capire davvero la causa di una malattia ed affrontarla per potersi migliorare ogni giorno.

l suo blog mi ha dato speranza, quella speranza alla quale ho dovuto aggrapparmi da sola con Dio poiché i medici erano sempre perplessi sulla guarigione e preferivano sempre darmi la pastiglia.
Sentirmi dire “la tiroide e il cibo non hanno nulla a che vedere” e poi trovarmi qui, ora a stare così bene proprio grazie ad un cambiamento radicale di stile di vita e di alimentazione, direi che hanno completamente sbagliato!!

MI PARE GIUSTO OFFRIRE AL PUBBLICO QUESTA MIA ESPERIENZA
Le scrivo non solo per ringraziarla ma anche affinché questa mia testimonianza possa essere di aiuto a chi è in una situazione di malattia e ha bisogno di incoraggiamento e di speranza. Dio mi ha certamente guarito e mi ha indicato la giusta via.
Dio guarisce ma vuole che anche noi facciamo la nostra parte, che ci ravvediamo sia sul piano spirituale che su quello pratico o materiale. Come predico il vangelo di Cristo, ora predico anche la giusta alimentazione poiché Dio vuole che trattiamo il nostro tempio con amore e rispetto e perché Lui ci ha creati in maniera stupenda!! Ancora grazie!!
Jennifer
*****

RISPOSTA
I CASI DI AUTOGUARIGIONE SONO REGOLA E NON ECCEZIONE
Ciao Jeniffer. Ammirevole la tua decisione di condividere coi lettori del blog la tua personale esperienza. Ogni giorno mi arrivano per telefono o per altre vie segnali dai toni simili, facendomi capire che non si tratta affatto di casi rari e sporadici, ma di punte di iceberg che affiorano da un vasto fenomeno sommerso.

LA GENTE SI SOTTOVALUTA E NON SFRUTTA LE PROPRIE RISORSE
Tutti guariscono a patto di credere fortemente in se stessi e a patto di applicare con coerenza le regole o le leggi stabilite da Madre Natura, e a patto che una serie di circostanze negative non prendano il sopravvento.

L’organismo si impegna con tutte le sue forze per eliminare le scorie e per rimettersi sui giusti binari. Il corpo non va mai contro se stesso, purché rispettato, purché lasciato fare, purché non sottoposto a invasività, a pregiudizievoli interferenze, a frettolose sentenze negative, purché assistito, nei casi di reale emergenza, da cure mediche opportune ed adeguate.

Il fatto è che troppa gente non conosce se stessa e si sottovaluta, sciupando le sue preziose risorse. Non si rende conto che il pensiero è una forza formidabile, più potente del magnetismo, dell’elettricità e della gravitazione messe assieme. Non si rende conto che la mente umana è una scintilla dell’onnipossente coscienza universale, una scintilla della coscienza divina.

OCCORRE CREDERE MA CON GRANDE INTENSITÀ
Come racconta Paramahamsa Yogananda in Autobiografia di uno Yogi, ai suoi esordi stava male con problemi di stomaco e di sottopeso. Era tormentato da pensieri negativi e da brividi di paura. Decise di recarsi da Lahiri Mahasaya, il suo Maestro di Benares, India Meridionale. “Maestro, se credo di star bene e di riacquistare il mio peso, ciò può davvero avvenire?”. “Potrei provarti che qualsiasi cosa ragionevole tu credessi con grande intensità, si avverrebbe all’istante”, gli rispose il Saggio. E fu proprio questo che accadde.

ASSAI DIVERSE SONO LE CURE MEDICHE
Se invece vai da qualcuno che ti rifila dei vaccini o dei farmaci solo per adeguarsi a degli obblighi elaborati ed imposti da un Regime Sanitario Arrogante e Dogmatico, secondo criteri schematici ed innaturali nei quali tu stesso nutri giustificati dubbi, sarà molto difficile che tu ne abbia reale e stabile giovamento.

MICIDIALE BRODO COME COSTANTE IDEOLOGIA OSPEDALIERA
L’odioso vizietto del brodo di manzo e di gallina negli ospedali, lo spiccato intreccio di interessi e di ideologie con macelli, salumerie e vivisezioni caratterizzano da sempre le tendenze della medicina. Pretendere sensibilità animalistica e spiritualità interspecista da chi va a scuola di anatomia e di sezionamento cadaveri potrebbe essere utopia.

EPPURE LE VERITÀ AUTENTICHE TRAPELANO SPESSO DALLE STESSE FONTI SANITARIE

Tuttavia, almeno sul piano della salute, non sempre la Medicina Ufficiale viene clamorosamente meno ai suoi compiti e alle sue funzioni. Il Journal of the American Medical Association (AMA), ancora nel 1961, aveva creato sconcerto, incredulità e sconvolgimento tra gli stessi americani affermando che il 97% delle patologie cardiache causa di oltre il 50% dei decessi annui in America, si poteva prevenire con una semplice dieta vegetariana, ricca di frutta e verdure e cereali integrali, ricca di acqua biologica e zuccherina, ricca di vitamine, minerali organici e di fitonutrienti. Ma poi, le verità e le buone intenzioni si erano perse per strada, di fronte alle massicce campagne filo-carnivore dei grandi allevatori e delle catene di ristorazione fast-food tipo McDonald’s, Burger King e Kentucky Fried Chicken.

ESSERE VEGANI APPORTA SALUTE E BENESSERE
Una replica degli stessi concetti si aveva nel gennaio 2011 da parte della USDA (US Department of Agricolture, tramite http://michaelbluejay.com/veg/protein.html).
Ma anche un paio di anni fa l’ADA (American Dietetic Association), indiscussa autorità medica internazionale, ha riaffermato che le diete vegane correttamente bilanciate, e altri tipi di similari diete vegetariane, sono salutari e adeguate dal punto di vista nutrizionale e comportano benefici per la salute, nella prevenzione e nel trattamento di molte patologie, tra cui ipertensione, diabete, sbalzi ormonali e diversi tumori comuni, come quelli al seno, alla prostata, allo stomaco, al fegato, al colon, ai polmoni.

UNA QUESTIONE DI IGIENISMO E DI SCIENZA ALIMENTARE
Seguendo Valdo Vaccaro non sei soltanto andata coraggiosamente contro-corrente, non hai soltanto imboccato la strada igienistica, ma ti sei pure allineata alla vera scienza alimentare, nonché agli spunti trasparenti e alle confessioni che la stessa Medicina si lascia sfuggire nei momenti di trance e di caduta della sua ortodossia filo-carnea.

OCCORRE GENUINO IMPEGNO PER USCIRE DAL TUNNEL DELLE PATOLOGIE
Come hai opportunamente evidenziato, il Divino Creatore per te o Madre Natura per chi non vuole scomodare Dio, ti ha offerto una via di guarigione, chiedendoti in cambio più rispetto, più amore è più solidarietà per il tuo corpo, più autostima, più fiducia nelle tue forze interiori. Ed anche più impegno nella acquisizione di dati e nozioni e metodi rimediali privi di effetti indesiderati. Come dicevano gli antichi romani “Nulla palma sine pugna”, ossia “Nessuna vittoria stabile si ottiene senza fatica e senza determinazione”.

LA VOGLIA DI DIRLO ALLA GENTE HA UNA FORTE VALENZA SOCIALE
Il lato più notevole e spettacolare è che ti sei ritrovata non solo rasserenata da valori tiroidei nella norma, non solo beneficiata da una forza incredibile e da una mente serena, ma anche da questa missionaria voglia di estendere al mondo intero la tua gioia e il tuo entusiasmo di vivere. E questo dettaglio assume forte valenza etica e sociale. Testimoniare che si è guariti vale almeno quanto la stessa guarigione in sé.

NON PRATICHIAMO ARTI MEDICHE
Noi filosofi e ricercatori di salute, noi operatori della Health Science, non pratichiamo arti mediche legali o abusive. Non siamo in concorrenza con la medicina e non facciamo sgambetti alla medesima. Abbiamo idee e linguaggi che non coincidono affatto con quanto fa la Sanità sui percorsi di salute. Siamo per metodi naturali e non invasivi. Siamo per la Cura della Non-Cura sul sintomo. Chi crede nella scelta di campo verso la medicina ufficiale è liberissimo di farlo. Chi poi deve forzosamente e necessariamente ricorrere alle cure di emergenza e di pronto soccorso, è giusto e logico che lo faccia.

OFFRIAMO SOLO GIUSTO INSEGNAMENTO E GIUSTA SCUOLA
Noi non siamo guaritori. Nessun soggetto in verità lo è, nessun materiale magico e nessun metodo al mondo lo è. Il merito finale e autentico del guarire appartiene sempre e solo agli strumenti di riequilibrio naturale interno, di cui è dotato il corpo umano. Se abbiamo un merito in tutta questa fenomenologia o in tutta questa faccenda, esso sta tutto nell’offrire il giusto Insegnamento e la giusta Scuola, affinché venga dato al corpo quello di cui ha bisogno e affinché si tolgano nel contempo i bastoni tra le ruote ai delicati meccanismi del riequilibrio, veri protagonisti dell’opera di recupero.
Valdo Vaccaro


Correlati:

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...