lunedì 20 febbraio 2017

VACCINI, VERSO UNA MEDICINA DI REGIME? (metodi dell'industria del farmaco)

immagine dal web

VACCINI, VERSO UNA MEDICINA DI REGIME? (metodi dell'industria del farmaco)

VERSO UNA MEDICINA DI REGIME?

Dott. Domenico Mastrangelo
Puntozero n.4

IL GRIDO D’ALLARME!

8 Luglio 2016: documento FNOMCeO sui vaccini:
“Solo in casi specifici, quali ad esempio alcuni stati di deficit immunitario, il medico può sconsigliare un intervento vaccinale. Il consiglio di non vaccinarsi nell restanti condizioni, in particolare se fornito al pubblico con qualsiasi mezzo, costituisce infrazione deontologica.” 
13 Ottobre 2016, Matteo Renzi:
“Negli asili nido deve esserci chiarezza, basta con alchimisti e stregoni, i nostri asili devono avere i bambini vaccinati.”
 24 Ottobre 2016, Sergio Mattarella:
“Occorre contrastare con decisione gravi involuzioni, come accade, per esempio, quando vengono messe in discussione, sulla base di sconsiderate affermazioni prive di fondamento, vaccinazioni essenziali per estirpare malattie pericolose e per evitare il ritorno di altre, debellate negli anni passati.” 

Ma già da tempo, anche i “media” avevano provveduto a lanciare disperate grida di allarme.
8 Ottobre 2015, La Repubblica:
“L'aumento del numero  delle famiglie che non somministra ai propri figli neppure quelli (i vaccini, N.d.R.) obbligatori, ha generato l'allarme dell'Istituto Superiore di Sanità. Perché calano le percentuali di bimbi immunizzati e si rivedono casi di morte evitabili, per malattie come il morbillo e la pertosse.”   

FATTI, STATISTICHE E BUON SENSO

Si attribuisce al famoso scrittore statunitense Mark Twain, la frase: “Preoccupati prima dei fatti e poi distorcili come meglio credi!”
Ma cosa sono “i fatti”? Il Sabatini Coletti afferma che “fatto” è “ciò che è concreto, verificato, in contrapposizione a ciò che è generico o frutto di sole parole”.
Questa definizione sembra più che sufficiente per delineare e delimitare il campo entro il quale intende muoversi questo breve resoconto sui vaccini, in un momento nel quale il grido di allarme lanciato dalle istituzioni e dalle più alte cariche dello Stato ha creato e sta creando incertezza e confusione.
Così, se, come afferma il giornalista di Repubblica, le 61 morti per morbillo e pertosse cominciano a farsi rivedere a causa del calo delle vaccinazioni, è auspicabile che il nesso tra calo delle vaccinazioni e le morti per morbillo e pertosse, sia un “fatto” facile da accertare e dimostrare; e lo è! Basta visitare il sito dell'ISTAT, alla pagina che riguarda la mortalità infantile, per vedere come l'affermazione del giornalista di Repubblica sia assolutamente priva di qualsiasi fondamento! In buona sostanza, i “fatti” riguardanti la mortalità infantile per morbillo e pertosse, secondo il più accreditato istituto nazionale di statistica, dicono che:

A. In Italia, dal 1887 al 2011, il tasso di mortalità sotto i 5 anni diminuisce progressivamente (“diminuisce progressivamente” significa che diminuisce a partire dal 1887, quando dei vaccini non c'era neanche l'ombra!);

B. Nel 1895 la mortalità sotto i 5 anni in Italia è pari a 326 per mille nati vivi ed è dovuta nel 65% dei casi (212, in tutto) a malattie infettive (tutte le malattie infettive; non solo il morbillo e la pertosse!);

C. Nel gruppo residuale delle altre malattie infettive e respiratorie (14% della mortalità) si annoverano il morbillo (responsabile di circa il 3% dei decessi), la meningite (3%), la pertosse (2%), e la malaria (2%);

D. Negli anni successivi, fino al 1931, il tasso di mortalità si dimezza passando a 170 per 1.000 nati vivi. Tuttavia la distribuzione percentuale delle cause non si trasforma in modo importante. Alcune malattie infettive, infatti, come vaiolo e difterite, arrivano quasi a scomparire, nel periodo in esame, altre (scarlattina,pertosse, morbillo e malaria) diminuiscono in maniera consistente (ma, del vaccino, a questa data, non vi è ancora traccia!).

Pertanto questa rapida serie di dati, ci dice non solo che Morbillo e Pertosse non sono mai stati un vero problema epidemiologico, per il nostro Paese (e dunque, perché allarmare la gente?), ma che essi erano “naturalmente” diminuiti, fin quasi a scomparire, già nel lontano 1931, ovvero diversi decenni prima che le vaccinazioni specifiche fossero introdotte (vaccinio MPR, vaccino pertosse).
D'altra parte, il più qualificato documento della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, che preannuncia sanzioni disciplinari ai medici che sconsigliano le vaccinazioni, oltre a porsi in contrapposizione con il dettato dell'art. 4 del Codice Deontologico Professionale
(“L'esercizio della Medicina è fondato sulla libertà e sull'indipendenza della professione”), cita, a sostegno dell'utilità dei vaccini, opere di autorevoli e stimati scienziati che, tuttavia, hanno lavorato e costruito la propria carriera sui vaccini.
Non ci vuole un lettore particolarmente smaliziato, per capire che chiedere un parere sulla bontà dei vaccini a chi i vaccini li fabbrica o li studia, è un pò come chiedere al macellaio un parere sulla bontà delle carni rosse per la salute dell'individuo: che risposta ti puoi aspettare, se non che le carni rosse sono buone e fanno bene? …ma si può veramente dire altrettanto per i vaccini?
Questa antica stampa dimostra come le controversie sulle vaccinazioni abbiano radici molto lontane nel tempo.
I VACCINI SONO FARMACI E, COME I FARMACI, POSSONO CREARE GRAVI PROBLEMI!
Che si appartenga al fronte dei supporter o dei denigratori dei vaccini, nessuno può giustificatamente, ragionevolmente, “scientificamente” e in buona fede, negare che i vaccini siano “farmaci” (il più delle volte iniettabili!) e, come tali, presentino tutti i vantaggi, gli svantaggi e i rischi dei farmaci; ma, al contrario dei farmaci, non seguono il lungo, impegnativo e dispendioso iter di sviluppo per la
verifica della loro efficacia e della loro sicurezza e, soprattutto, la loro somministrazione è sovente obbligatoria, fatto, quest'ultimo, che dovrebbe indurre tutti ad usare maggior cautela nel propagandarne e incentivarne l'impiego!
D'altra parte, se i vaccini fossero sicuri e la loro somministrazione non comportasse rischi:

A. Perché mai l'Organizzazione Mondiale della Sanità dedicherebbe, proprio alla sicurezza dei vaccini, un libro di oltre 200 pagine, intitolato “I basilari della sicurezza
dei vaccini”? (WHO: Vaccine safety basics. 2013)

B. Perché gli Stati Uniti d"America si sarebbero dotati del cosiddetto “VAERS”, ossia il “Vaccine Adverse Event Reporting System”, che è un sistema di registrazione degli eventi nocivi legati all'impiego dei vaccini, nell'ambito di un programma nazionale di sorveglianza sulla sicurezza dei vaccini?

C. Perché il VAERS12 si occupa della sorveglianza sulla sicurezza “post-marketing” (ossia, la sorveglianza che si effettua dopo che il vaccino è stato immesso in commercio) ed è cosponsorizzato, nientemeno che dai Centers for Disease Control (CDC) e dalla Food & Drug Administration (FDA)? E a proposito: abbiamo niente di simile, in Italia?

D. E perché mai esisterebbe il National Vaccine Injury Compensation Program (NVICP), ovvero il programma federale che prevede risarcimenti per tutti coloro che hanno subìto danni da vaccini, e l'obbligo da parte di chi somministra vaccini, nel caso delle vaccinazioni pediatriche, di informare accuratamente i genitori, riguardo al rapporto rischi/benefici delle vaccinazioni?

E. Come mai se su “PubMed” (motore di ricerca della US National Library of Medicine, facilmente accessibile a chiunque sia dotato di connessione internet!) digitiamo "vaccine toxicity” (tossicità dei vaccini), “Vaccine adverse effects” (effetti nocivi dei vaccini) o “vaccine side effects (effetti collaterali dei vaccini), otteniamo, rispettivamente, oltre 5.000, oltre 30.000 e oltre 33.000 articoli scientifici (in costante e progressivo aumento!)? …cosa avranno mai scritto, tanti scienziati, in tante pubblicazioni, sulla tossicità dei vaccini, se i vaccini sono innocui, fanno solo bene e si possono (anzi, si devono!) assumere a cuor leggero?


I VACCINI SONO UN BUSINESS!

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, il mercato dei vaccini ammontava all"incirca a 5 miliardi di dollari americani nel 2000 e, passato a 24 miliardi (sempre di dollari americani) nel 2013, si prevede possa (debba!) arrivare a 100 miliardi nel 2025!

domenica 19 febbraio 2017

2017: l'anno della mobilitazione per la difesa della libera espressione su internet

2017: l'anno della mobilitazione per la difesa della libera espressione su internet

 “Ricordo bene nel 1950 quando i russi dovevano entrare nelle nostre scuole, nel Congresso, nel Dipartimento di Stato - e secondo molti sostenitori di Eisenhower / Nixon - prendere in consegna il nostro paese senza una seria opposizione (e loro mi chiamano paranoico!). E 'stato questa stessa psicosi che insisteva sul nostro bisogno di andare in Vietnam per difendere le nostre libertà contro i comunisti a 6.000 miglia di distanza. E dopo che il Terrore Rosso è finito per sempre nel 1991, non è finita. E 'diventato Hussein dell'Iraq con le sue armi di distruzione di massa. E' diventato il demone, reale come qualsiasi Processo alle streghe. Lo è stato Gheddafi della Libia, e poi era Assad della Siria. In altre parole, come in una profezia orwelliana, non è mai finita, e vi posso garantire che non finirà - a meno che le persone che ancora pensano dicano "Basta" a questo demone”, Oliver Stone.

Quest’oggi si chiude il 2016. Un anno per noi importante, di crescita e consolidamento del nostro progetto che viene premiato quotidianamente da voi lettori che ci seguite in numero sempre crescente. 
Ci preme ringraziare chi attraverso i suoi blog personali nella nostra testata giornalistica ci ha permesso di crescere aldilà di ogni più rosea aspettativa e chi, con azioni volontarie per noi di fondamentale importanza, ci aiuta quotidianamente a reperire informazioni e collegare i tasselli. Una menzione a parte meritano, infine, siti amici come Contropiano e Marx 21, con cui abbiamo intrapreso un percorso di collaborazione reciproca quotidiana che ci lusinga e onora. Tutto questo rappresenta l'aspetto più bello della rete, di internet e di un'informazione alternativa possibile. Grazie a tutti.

Affronteremo il 2017 consci che si tratterà di un anno duro: eventi come la vittoria di Trump nelle elezioni statunitensi, la Brexit e le fake news del mainstream sulla guerra in Siria hanno segnato una grave sconfitta per l’informazione tradizionale.

Sempre più persone preferiscono informarsi sui media alternativi come il nostro.
Vivremo tempi difficili. Utilizzando la lotta alle menzogne, alle fake news e all’odio, con la narrazione della post-verità proveranno a stringere le maglie della libertà d’informazione in rete. Negli Stati Uniti si è arrivati, primo passo, ad una lista di proscrizione attraverso il giornale della Cia e, secondo passo, ad una legislazione che cercherà di censurarli senza mezze misure. Nel mentre lo spettacolo ridicolo, grottesco e puerile di un presidente uscente, Barack Obama, che non perde occasione per non farsi rimpiangere dal mondo con la farsesca storia complottista “degli hacker e della propaganda russa”.

In Europa sta accadendo lo stesso. Tutto è partito con la famigerata risoluzione del Parlamento europeo che ha addirittura equiparato la “propaganda” della Russia a quella dell'Isis. Siamo alla follia di un nuovo maccartismo molto periocoloso che noi, come AntiDiplomatico, vi abbiamo denunciato per primi in Italia. E siamo alla prova, l'ennesima, di come l'Unione Europea oggi sia un esperimento fallito e contro la storia.

E in Italia? Beh Italia, i cavalieri delle “fake news” BoldriniOrlando e ora Pitruzzella hanno gettato la maschera e dichiarano senza mezze misure che anche nel nostro paese si debba mettere un bavaglio alla rete e ripercorrere la scure in corso negli Stati Uniti. 

Ma sempre più persone stanno dicendo “basta” alle menzogne delle corporazioni mediatiche. La dimostrazione l'abbiamo avuta proprio in questa settimana: quando “Left” ha deciso di nominare “persone dell'anno” niente meno che gli amici di Al-Nusra (Al-Qaeda) ad Aleppo est, gli “Elmetti bianchi”, la reazione consapevole degli utenti ci ha sorpreso e ha dato un senso compiuto al nostro lavoro quotidiano. 

Del resto, se ci riflettete, la mancata invasione della Siria sulla “fake news” delle armi chimiche utilizzate da Assad nel 2013 è la sconfitta pià grande della propaganda guerrafondaia occidenale. Le armi di distruzione di massa di Saddam e il viagra utilizzato dalle milizie di Gheddafi hanno permesso lo stupro di Iraq e Libia; la nuova consapevolezza dell'opinione pubblica, al contrario, non ha permesso che lo stesso potesse essere fatto in modo completo in Siria.

E veniamo agli ultimi giorni dell'anno. La liberazione di Aleppo è stata descritta dai propagatori delle fake news come un “assedio” - un po' come se dicessimo che “le truppe di De Gaulle hanno assediato Parigi contro i rivoluzionari nazisti”.
La liberazione di Aleppo è una vittoria dell'umanità e uno spartiacque storico di una nuova epoca per l'informazione.

Non potendo più controllare l'opinione pubblica come in passato, tuttavia, l'obiettivo delle corporazioni mediatiche è chiaro: censura. Le dichiarazioni di Boldrini, Orlando e Pitruzzella hanno gettato un cammino preciso contro cui noi de l'AntiDiplomatico saremo pronti a combattere. Ma la mobilitazione deve essere generale, da parte di tutti coloro che hanno a cuore il futuro della libera espressione in rete. 
 
Noi siamo pronti e non ci tiriamo indietro. Così come non ci hanno fermato gli attacchi infamanti di quest'anno da parte di chi si ritrova sempre dalla parte sbagliata della storia ed è costretto, per giustificare l'ingiustificabile, a raccontare “fake news” a cui non crede davvero più nessuno.... oltre a fare pubblicità positiva all'AntiDiplomatico!
Buon 2017 in difesa della libera espressione del pluralismo dell'informazione mai così in pericolo!

P.s.    Questo il video che la redazione de l'AntiDiplomatico ha preparato per voi. Fatelo arrivare a Boldrini, Orlando e Pitruzzella. All'interno “le 10 bufale del 2016”, tutte clamorose, tutte rigorosamente provenienti dalla fabbrica delle menzogne: il circo mediatico mainstream.  

Le più clamorose bufale del 2016

 

venerdì 17 febbraio 2017

Tutto quello che dirai sarà usato contro di te... addio libertà di pensiero, di opinione, di parola, di cura, di tutto!!!

Tutto quello che dirai sarà usato contro di te... addio libertà di pensiero, di opinione, di parola, di cura, di tutto!!!

Buongiorno italiano, tu sei lo schiavo nr…
Grazie anche alle nostre buone intenzioni, alle nostre illusioni che non abbiamo mai voluto e saputo lasciare, siamo arrivati ad essere quello che non volevamo… schiavi, schiavi veri e propri con catene che benché non visibili sono assolutamente tangibili, reali.

Ora, febbraio 2017, grazie al fenomeno indotto delle fake news il potere demoniaco che controlla tutto il pianeta, purtroppo è così anche se non vogliamo crederci, ha lanciato la proposta di legge(ddl 2688) per schiavizzare oltremisura ogni cittadino di questa colonia che crede di essere un paese libero… in realtà è sempre stato un paese di sudditi perennemente ingannati e distratti da un’informazione all’uopo deviata.

La guerra dell'ONU alla libertà di pensiero, di parola, di opinione online ed ai diritti umani in tutto il mondo.





Tutto quello che dirai potrà essere usato contro di te...
Caro schiavo italiano tutto quello che dirai sarà usato contro di te in tribunale(del regime)… proprio come ad un indagato, ma non pensare di non esserlo, tu sei sotto inchiesta(dittatura) per aver pensato, per aver creduto qualcosa di diverso da quello che ti era stato detto con le buone di pensare e credere, ora hai superato il limite e la vera dittatura si sta palesando, non quella del passato, ma una ancor più vera e più crudele, fatta oltre che di limitazioni mentali anche di quelle fisiche; di limitazione dei movimenti(passaporti, ecc.), di controllo di ogni parametro biometrico(smartphone, microchip, ecc.), di manipolazione mentale(smartphone , tv, radiofrequenze, scie chimiche, haarp, controllo del clima, ecc.) di quasi totale impossibilità di scelta di cura (protocolli sanitari, vaccini obbligatori, messa al bando cure naturali, ostracismo delle conoscenze e terapie mediche alternative, ecc.), di limitazioni finanziare (signoraggio, abolizione del contante, ecc.); di limitazione della sfera sessuale, delle relazioni e di educare (protocollo OMS educazione sessuale, emancipazione, pornografia, ecc.), e molto altro ancora.

SIAMO IN UNA DITTATURA SPIETATISSIMA Fino a 6 anni di carcere a blogger, facebooker e cittadini per una semplice “offesa”!!!



Comunque siamo ancora liberi...
Ma comunque siamo ancora liberi, siamo ancora liberi, liberi di alzarci sempre prima la mattina, di uscire ancora col buio per recarci di fretta al lavoro senza neanche avere il tempo di dare un bacio ai nostri figli, di lavorare sempre di più per guadagnare di più e costruirci una vita felice, felici di comprare forsennatamente cose, cose, cose che ci sembreranno sempre più utili, liberi di tornare dal lavoro sempre più tardi senza neanche aver visto la luce del sole, liberi di mangiare in fretta e furia e andare a dormire, liberi di chattare fino a tardi con amici virtuali, liberi di dormire sempre di meno…
Siamo ancora liberi di pensare di essere liberi anche se in realtà siamo indotti a crederlo.

E’ arrivato il momento di protestare? E’arrivato il momento di dissociarsi da tutta la politica poiché ingannatrice?
No, credo che non succederà nulla, si andrà avanti a credere che le imposizioni sono necessarie per il nostro bene… e infatti si vede come stiamo bene nonostante esse, non è forse che stiamo male a cause di esse?
E chi dovrebbe fare il nostro interesse e non lo fa perché ha ancora il consenso del popolo?

Caro schiavo italiano tutto quello che penserai e dirai sarà usato contro di te in tribunale... siamo in demoncrazia!
Marcello Salas

Fake news, il testo del Ddl 2688 Gambaro - pdf

Correlati:

Petizione contro l’obbligatorietà di 13 VACCINI IN UN COLPO SOLO!!! (ddl 2679)

FIRMA CONTRO OBBLIGATORIETA’ DEI VACCINI - PREVISTA DAL DISEGNO DI LEGGE 2679 DEL PD

UCCIDERE LA LIBERTA’ DI SCELTA E DI PENSIERO
Qui non si sta parlando solamente di vaccini si o vaccini no. Il problema è molto più a monte. Quello che il disegno di legge viene a ledere è la libertà di scelta e di pensiero (in assenza di qualsivoglia epidemia in corso). Pertanto la mozione vuole scoperchiare la pentola verminosa che si cela dietro una discussione che potrebbe apparentemente sembrare solo medica e sanitaria. In realtà codesta legge illibertaria, nonché dittatoriale, viene a ledere i diritti più elementari dell’uomo, quelli che sono stati riconosciuti già nel 1948 dalla DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL’UOMO: “libertà ed uguaglianza” che tale provvedimento legislativo verrebbe a cancellare con un colpo di spugna molto pericoloso per il futuro del nostro paese, già ostaggio di una classe politica non eletta. Quello che vi stiamo chiedendo, pertanto, è di respingere con fermezza non soltanto l’obbligo vaccinale, ma soprattutto l’azione strisciante che ci renderebbe ghettizzati in campi di concentramento, dove gli esclusi (da scuola pubblica e privata, dai centri ricreativi pubblici, dai doposcuola, DALLA SCUOLA DELL’OBBLIGO) saranno i bimbi e i fanciulli non vaccinati, nonostante che la letteratura internazionale abbia dimostrato che sono i più forti dal punto di vista del sistema immunitario.

PERCHE’ ALLA CORTE DI STRASSBURGO
CI STIAMO RIVOLGENDO ALLA CORTE DI GIUSTIZIA DI STRASSBURGO PERCHE’ QUESTA LEGGE CONTRAVVIENE ALLO SPIRITO E ALLA LETTERA DELLA CONVENZIONE DI OVIEDO. (Art. 5 Regola generale: Un intervento nel campo della salute non può essere effettuato se non dopo che la persona interessata abbia dato consenso libero e informato. Questa persona riceve innanzitutto una informazione adeguata sullo scopo e sulla natura dell’intervento e sulle sue conseguenze e i suoi rischi. La persona interessata può, in qualsiasi momento, liberamente ritirare il proprio consenso).

CHE COSA DICONO LE ASL ITALIANE
In Italia nessuna ASL ti spiega a quali rischi vai incontro facendo vaccinare tuo figlio. Anzi ti dicono sempre che i vaccini sono sicuri e innocui, mentre basterebbe leggere attentamente il bugiardino che accompagna i vaccini per rendersi contro che le stesse case farmaceutiche si sollevano da ogni responsabilità dichiarando che può causare ogni tipo di allergie e di reazioni avverse anche mortali.
Chiediamo pertanto a gran voce, se i medici vogliono rispettare un po’ di etica professionale e desiderano essere appena un po’ obiettivi, di affiggere in bacheche apposite tutti i bugiardini dei vaccini da inoculare, in maniera tale che ogni genitore sia regolarmente informato e possa pensare ai “danni scientifici” cui va incontro il proprio figlio, senza uno screening e un’analisi delle possibili allergie ai componenti presenti nei vaccini. Si chiede inoltre che i vaccini vengano inoculati singolarmente e che sia rimesso in commercio il tetravalente e non l’esavalente che viene spacciato per obbligatorio, mentre è semplicemente illegale. Ricordiamo infine che i vaccini possono anche essere obbligatori per legge ma non coercitivi, ossia la forza pubblica non può sequestrarvi il figlio e sottoporlo a vaccinazione forzata, MA IL PD STA PENSANDO ANCHE A QUESTO SE LASCERETE PASSARE IL PRESENTE DISEGNO DI LEGGE N° 2679. LA LIBERTA’ SI CONQUISTA INFORMANDOSI E LOTTANDO GIORNO DOPO GIORNO, MENTRE LA DITTATURA VE LA REGALANO IN UN ATTIMO. NON PERMETTIAMOGLIELO.

UNA LEGGE CHE NON CONCEDE PIU’ VIA DI SCAMPO, SE NON L’EMIGRARE NEI PAESI CIVILI EUROPEI
VOGLIAMO LEGGERE UNO STRALCIO DI UNA LEGGE LIBERTICIDA, AGGRESSIVA, DITTATORIALE, ANTICOSTITUZIONALE DA GULAG STALINISTA? Francesca Puglisi scrive, cambiando l’articolo 47 del D.P.R. 22 dicembre 1967, che “al fine di tutelare la salute dei cittadini, costituisce requisito necessario per l’accesso ai servizi educativi pubblici e privati e alle scuole di ogni ordine o grado, statali, paritarie private e degli enti locali, l’aver assolto gli obblighi vaccinali prescritti dalla normativa vigente”. Toccherà quindi “ai dirigenti scolastici dei servizi e delle scuole all’atto dell’iscrizione alla scuola o agli esami, richiedere la presentazione della relativa certificazione, comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni e delle rivaccinazioni predette”. E questa “copia della certificazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni e delle rivaccinazioni è conservata nel fascicolo personale dell’alunno”.

FIRMA E FAI FIRMARE PER LA SALVAGUARDIA DELLE CONQUISTE DEI PADRI COSTITUENTI
FAI SENTIRE LA TUA VOCE: RESPINGI IL MEDIOEVO DELLA LORENZIN (Francesca PUGLISI firmataria della legge). MENTRE IN AMERICA TRUMP APRE UNA COMMISSIONE D'INCHIESTA SULLA CORRELAZIONE STATISTICA TRA VACCINI E Autismo, QUI IN ITALIA, SIAMO TORNATI AL MEDIOEVO PIU' NERO.
Questa legge è del tutto incostituzionale perché viola GLI ARTT. 3, 32, 33 E 34 DELLA COSTITUZIONE, TRADISCE LA CONVENZIONE DI OVIEDO E LA LEGGE 355/99, QUAND’ANCHE LA 210/92 (CHE RICONOSCE I DANNI DA VACCINO E QUINDI IMPLICITAMENTE LA CORRELAZIONE VACCINI-AUTISMO-OGNI SORTA DI MALATTIA AUTOIMMUNE, LEUCEMIE, CANCRI, COMPRESA LA MORTE). Firma E FAI FIRMARE per tutelare la libertà di scelta, il rispetto della persona, il diritto allo studio e la protezione dell’infanzia.

Ricordiamo che, da un’indagine comparativa sull’attuazione dei programmi vaccinali in 29 Paesi europei emerge che 15 Paesi non hanno alcuna vaccinazione obbligatoria da anni e sono Austria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia, Regno Unito (SEDE DELLA GLAXO) e non si sono mai verificate epidemie di alcuna sorta. In Italia, e il calcolo è sicuramente per difetto (NON ESISTENDO UNO SPORTELLO DI DENUNCIA O DI RACCOLTA DEI DANNEGGIATI DA VACCINO) 400 MILA BAMBINI SONO STATI ROVINATI NELLO SPIRITO, NELLA MENTE E NEL FISICO IRRIMEDIABILMENTE.

CORRELAZIONE STATISTICA VACCINI-AUTISMO IN USA
La battaglia è sicuramente onerosa e richiederà un impegno di tutti per far firmare chiunque abbia il dono della conoscenza. Pensate che la censura e la dittatura sono arrivate anche al PARLAMENTO EUROPEO, dove la DIPLOMATA AL LICEO CLASSICO Lorenzin ha bloccato LA PROIEZIONE DEL FILM “VAXXED” (Vaccinato), GIA' SEVERAMENTE VIETATO DALL'INQUISIZIONE ITALIANA. Basti ricordare che NEGLI USA NEGLI ANNI 70 VI ERA 1 caso di autismo su 10.000 bambini. PARTITA LA VACCINAZIONE DI MASSA, OGGI SIAMO ARRIVATI A 1 SU 38 BIMBI!!!ASSASSINI!!!! TUTTO PER FAR GONGOLARE NEL LUSSO LA BIG PHARMA, GLAXO, PFIZER, ASTRA ZENECA, AVENTIS, NOVARTIS , FLUAD ECC.

LIBERTA’ DI SCELTA MA SOPRATTUTTO INFORMAZIONE
Chiediamo, inoltre, per proteggere tutti coloro che come scelta personale e libera hanno deciso di far vaccinare i propri figli, che i vaccini siano sicuri, e non pieni di nanoparticelle e metalli pesanti, come mercurio, alluminio e altre sostanze tossiche come formaldeide e squalene. Questa combinazione di virus e batteri viene inoculata senza alcun esame preventivo e in dosi uguali per tutti. Mi sembra lecito quindi che un genitore pretenda degli esami ematochimici per venire a conoscenza delle condizioni metaboliche e immunitarie del proprio figlio e prevenire così possibili complicanze da vaccinazione.
Negli Stati Uniti, l’autismo è una delle maggiori crisi sanitarie del nostro tempo ed è il risultato evidente di un avvelenamento del cervello dei nostri bambini. Le scriteriate campagne vaccinali cui sono sottoposti i nostri figli entrano, anche loro, di diritto, sul banco degli imputati perché non c’è più alcun dubbio che i vaccini possano causare l’autismo: lo dichiarano industrie e organi di farmacovigilanza anche se cercano di occultare i dati (E’ SCRITTO SUI BUGIARDINI).http://www.nexusedizioni.it/it/CT/autismo-e-vaccini-la-vittoria-di-donald-trump-assestera-un-duro-colpo-agli-insabbiatori-5346
- Per approfondire l’argomento:
https://www.youtube.com/watch?v=A-hbCXRrRcA NEL BUGIARDINO E’ SCRITTO: PUO’ CAUSARE AUTISMO
https://www.youtube.com/watch?v=a0mVLvHDrNo CAUSE IN CUI E’ STATO RICONOSCIUTO IL LEGAME DIRETTO VACCINAZIONI-AUTISMO
https://www.youtube.com/watch?v=BNq6OAn5JP8 13 VACCINI INSIEME SONO SOLO UN SUICIDIO
https://www.youtube.com/watch?v=dHD6-_D3hN8 12 MOTIVI PER NON FAR VACCINARE I PROPRI FIGLI
http://www.vacciniinforma.it/2017/02/01/vaccini-i-tribunali-italiani-si-esprimono-contro-lobbligo/5006 I TRIBUNALI ITALIANI SI STANNO ESPRIMENDO CONTRO L’OBBLIGO VACCINALE
LA DITTATURA STA DIVENTANDO IRREVERSIBILE: O CI RIBELLIAMO O E' CAMPO DI CONCENTRAMENTO
http://www.vacciniinforma.it/tag/convenzione-di-oviedo
http://vaxxed.it/vaxxed/ INCHIESTA SUI DANNI DA VACCINO E SULLE EPIDEMIE PROVOCATE DAI VACCINI STESSI

Anche G+ ha iniziato la censura contro l'informazione libera

E DOPO FACEBOOK ANCHE GOOGLE + HA INIZIATO LA CENSURA CONTRO L'INFORMAZIONE LIBERA

 
DICHIARAZIONE UNIVERSALE DIRITTI UMANI  ratificato con la LEGGE  881/77 
ARTICOLO 19
Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.


COSTITUZIONE ITALIANA 
ARTICOLO  21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.


Il buonismo manovrato dall’élite

Jon Rappoport: il buonismo manovrato dalla elite per eliminare libertà individuale

Essere buoni è tutto cio’ che conta. E’ imperativo. Tradire tutto questo sarebbe un peccato imperdonabile e li distruggerebbe,questi santi soldati…
Chi sono?
Dietro i loro sorrisi flaccidi c’è una fornace ruggente di rabbia
Credono che sia l’amore a motivarli. L’amore e l’adorazione di alcuni leader che stanno dalla parte dell’amore.
Questa allucinazione, può abbattere una società ed una civiltà.
E’ stato insegnato loro di essere buoni. Sono stati addestrati in quel modo ed abbracciano il loro addestramento come fosse lo scudo e la spada al tempo stesso, mentre si mettono in cammino per cambiare il mondo.
Ce ne sono milioni di costoro.
Chi sono?

Esortano alla “condivisione e cura” senza limiti. Questa è la loro religione. Per costoro, non c’è un limite nel sostenere chi è nel bisogno e non ci sono conseguenze negative. Non si tratta di prendere a Pietro per dare a Paolo. Non esiste una cosa del genere.
Se diceste a questi soldati del Buono che potrebbero aprire una porta e far entrare 30milioni di immigrati nel paese, in una sola notte, non esiterebbero a farlo. Il lato negativo di questo? Irrilevante. Essere buoni è tutto cio’ che conta. E’ imperativo . Tradire tutto questo sarebbe un peccato imperdonabile e li distruggerebbe, questi santi soldati…

D’altro canto se diceste di avere un programma per ricollocare a lavoro domani 2 milioni di disoccupati americani, registrerebbe il tutto con indifferenza. Quella idea non si addice alla loro visione del mondo. Tornare a lavoro significa LAVORO. Guadagnarsi da vivere. Una misura di responsabilità, qualcosa di cui render conto. Un far affidamento su se stessi. Forza. Dove è in questo una CHARITY? (Organizzazione di beneficienza) Dove è questo donare in modo illimitato? Dov’è l’amore?

Dove è “tutto in cambio di niente?”? Questo è il loro motto. E’ la prova del loro atteggiamento di cura e di bontà. Minacciateli di portar via loro tutto questo e vedrete indurirsi le loro espressioni, cominceranno a sputare veleno.
Ecco ora state entrando nel loro segreto: sono dei fallimenti che si biasimano da soli. Nessuno sta biasimandoli. Lo fanno da soli. Questa è la loro intramontabile psicologia
Il loro schema è diventato sostituire “gli altri con se stessi”. Ecco la chiave. Hanno abbandonato il sè “per dare tutto agli altri”. Questa la visione, quella di una sostituzione
Non appena percepiscono che un progetto, o una idea o una promessa, sta per sviare quella formula, traboccano di rabbia.

Possono venire magnetizzati come una formidabile forza politica. Facilmente. Tutto cio’ di cui hanno bisogno è una figura che sembra rappresentare “tutto in cambio di niente” e “l’altro”, piuttosto che se stessi.
Possono stare nelle strade tenendo in mano candele o al segnale, possono rompere tutto.

Sono la controrivoluzione che si è costruita in questo paese [USA] per oltre cent’anni. Tutto questo è stato gestito dalle piattaforme della elite ed il suo obbiettivo è la distruzione di ogni brandello di idee originali su cui si è fondato questo paese. La distruzione di fatto, nel pensiero, nella azione e nella memoria.

Spazzar via la memoria della…
Libertà individuale
e cio’ che la libertà implica
Spazzar via il sè.

Sostituirlo con una macchina sociale onnicomprensiva, dedicata all’amore.
Come se qualcosa del genere potesse veramente esistere.
Traduzione Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net
ALTRI ARTICOLI di Jon Rappoport:

Correlati: Buoni non fessi, chiaro?

giovedì 9 febbraio 2017

Metodo Feldenkrais per la sclerosi multipla

Metodo Feldenkrais per la sclerosi multipla

“La sclerosi multipla (SM) ha lasciato il suo segno indelebile nella mia famiglia. A mio zio paterno, Benjamin, fu diagnosticata la SM, di cui morì  nel 1930. Negli anni ’50, la malattia ha preso mio padre due settimane dopo il mio quarto compleanno. Nel 1986, ha segnato la vita di mia sorella, Susan. La mia famiglia è stata impegnata con l’associazione Sclerosi Multipla dal tempo in cui ho ricordi. Ancora ragazzino, mio fratello Eli andava di casa in casa con la scatola di raccolta per l’associazione. Da bambina, assieme ai miei amici, ci facevamo pagare per i nostri spettacoli nel cortile e donavamo il ricavato. A tuttoggi io e mio fratello rimangono impegnati. Scrivo e parlo di SM a chiunque voglia ascoltare. Assieme alle mie figlie ho partecipato alla marcia per la SM ogni anno da quando sono nate. Quando ero una giovane fisioterapista, nel 1976, ho iniziato la prima classe per i pazienti affetti da SM presso la UCLA. Nel 1991 sono diventata un’insegnante del Metodo Feldenkrais® e ho insegnato classi di Consapevolezza Attraverso il Movimento® con il sostegno dell’associazione dedicata alla SM.

Come può il Metodo Feldenkrais® dare benefici alle persone con SM?
Il Metodo Feldenkrais esplora come il cervello e il nostro sistema nervoso possano cambiare. La sclerosi multipla è una malattia che colpisce il cervello e il sistema nervoso. Ecco perché secondo me il Metodo Feldenkrais è utile a chi è affetto da sclerosi multipla: dal momento che sappiamo che la SM può colpire qualsiasi parte del sistema nervoso rivestito di mielina (la copertura “isolante” dei nervi), qualsiasi approccio che voglia aumentare le funzioni deve deve coinvolgere l’intera persona. Questo rende il Metodo Feldenkrais una buona partita; non solo perché collega una parte del corpo alle altre, ma anche perché comporta poco o nessun stress, uso di energia, dolore o sudore. E può abbassare la temperatura di un corpo surriscaldato rilassando il meccanismo di “lotta o fuga”.

Ci sono quattro tipi principali di SM; recidivante-remittente, secondaria progressiva, primaria progressiva e recidivante progressiva. Anche se ci sono fattori comuni tra le persone con SM, ognuno è un individuo. A seconda del tipo di SM che una persona ha, i sintomi possono variare notevolmente da un giorno all’altro.
Dal momento che il Metodo Feldenkrais lavora sulla consapevolezza, su come raggiungerla e come utilizzarla ogni persona impara a regolarsi con se stessa, trovando le proprie strategie per il cambiamento. Inoltra la combinazione di consapevolezza e flessibilità è molto potente nella lotta contro gli effetti di questa malattia. Il fatto di utilizzare i muscoli per muoversi piuttosto che come supporto antigravitazionale migliora la gamma di movimento e aiuta ad avere più energia. Inoltre imparare a iniziare il movimento dai grandi muscoli che si trovano al centro del corpo consente una distribuzione migliore del lavoro, permettendo di conservare energia e forza, che rappresentano due grandi preoccupazioni per pazienti con SM.
Inoltre questi elementi permettono di mantenere la flessibilità delle articolazioni e dei muscoli, fattori importanti per camminare e per svolgere le azioni quotidiane. Tutti noi abbiamo un enorme potenziale per l’apprendimento, non importa quale sia la nostra capacità fisica in quel dato momento. Imparare la consapevolezza, la flessibilità e il cambiamento migliora le funzioni.

Andiamo più nello specifico!
La maggior parte delle persone non pensano a quello che fanno o come si muovono fino a quando non si trovano in difficoltà. Se rallentiamo e prestiamo attenzione a come ci muoviamo e a che cosa facciamo, siamo in grado di affinare i nostri movimenti e le nostre azioni. Come Moshe Feldenkrais scrisse: “Se non sai quello che stai facendo, non puoi fare quello che vuoi.” Questo è esattamente ciò che impariamo quando pratichiamo il Metodo Feldenkrais.
Se avete la SM o se conoscete qualcuno che ne soffre (ci sono circa 200.000 persone negli Stati Uniti e 2,5 milioni in tutto il mondo) allora conoscete alcuni dei sintomi debilitanti. Poiché i sintomi sono così vari, quando si lavora con questa malattia, si deve avere una chiara comprensione della natura intreccciata del cervello e del corpo. Non si può “correggere” una parte senza influenzare le altre. Non possiamo cambiare il modo di camminare, se non lavoriamo sulla respirazione o senza sapere dove siamo nello spazio
CAMMINARE
Camminare è il motivo principale per cui le persone con SM vengono da me. Comincio esplorando la consapevolezza del mio cliente rispetto allo parti del corpo nello spazio. Nel linguaggio medico, questo si chiama cinestesi/propriocezione. Propongo lor una serie di sequenze di movimenti, sia attraverso le indicazioni verbali, sia o attraverso il tocco. Questi movimenti molto facili e dolci permettono all’allievo di rilassarsi; è solo quando siamo rilassati che possiamo esplorare il movimento! Gli allievi spesso scoprono schemi di movimento che li frenano. Essi imparano a lasciar andare gli schemi di movimento abituali che non funzionano. Attraverso queste sottili lezioni di movimento, sviluppano la consapevolezza, che porta alla flessibilità e a una migliore coordinaazione. Un altro sintomo che rende difficile il cammino è la spasticità. La spasticità è uno stato in cui alcuni muscoli sono contratti del tutto oppure lavorano in tempi inappropriati. Quando gli studenti imparano a muoversi con meno sforzo, riescono a fermare o a invertire qualsiasi movimento prima che i muscoli diventino eccitato o sovraeccitati. I movimenti sono lenti, dolci e sicuri. Gli allievi trovano che hanno più abilità nel modulare come i loro muscoli iniziano l’azione. Questo offre loro l’opportunità di fare minori aggiustamenti sulla base della loro percezione. Problemi di coordinazione sono abbastanza comuni tra le persone con sclerosi multipla, a causa della minor comunicazione tra il cervello e il midollo spinale. La coordinazione è complicata.  Le azioni utilizzano alcune sequenze muscolari. Ad esempio, si piega il ginocchio e si solleva il piede prima che  l’anca muova la gamba in avanti per camminare. Tuttavia, prima ancora di muovere le gambe, si vede qualcosa che si desidera raggiungere a piedi, sia nella realtà che nell’immaginazione. È necessario anche mantenere una postura eretta e respirare per muoversi in modo efficiente. Le sequenze di movimento esplorate durante una lezione Feldenkrais insegnano il controllo del movimento nello spazio. Ciò include la capacità di controllare la direzione, la qualità e la velocità.

EQUILIBRIO
Molto spesso le persone con SM hanno difficoltà a mantenere l’equilibrio. Attraverso il Metodo Feldenkrais, gli studenti con SM hanno la possibilità di esplorare la “postura dinamica”, in cui lo scheletro supporta il peso e i muscoli sono liberi di muoversi in modo più efficiente. Si esplora il rapporto tra lo scheletro e muscoli. Si porta attenzione alla trasmissione del movimento attraverso il centro del corpo, piuttosto che mantenere il “core”.

CALORE
Il calore può causare un temporaneo peggioramento dei sintomi della SM e lo stress e la tensione possono aumentare la temperatura corporea. Con il movimento delicato di una lezione Feldenkrais, un partecipante può imparare ad allentare lo stress e la tensione. Questo aiuta a far diminuire il calore, consentendo all’energia del corpo di fluire liberamente. Utilizzando l’attenzione e il respiro, si può imparare a rilevare (e quindi evitare) l’aumento della temperatura corporea prima che inizino i problemi.

STRESS
Vivere con la SM può significare cambiamento e stress. Lo stress esaurisce un individuo sia emotivamente che fisicamente e aumenta la stanchezza. Utilizzando il Metodo Feldenkrais, le persone con MS imparano a funzionare in uno stato più rilassato, calmando così il sistema nervoso simpatico (responsabile del meccanismo di “lotta o fuga”). Dal momento che i movimenti si basano su attività funzionali, le persone hanno la possibilità di scoprire i loro modelli di ansia abituali e di esplorare modi più efficaci di risposta. Mentre insegnavo corsi regolari per l’associazione della SM, mi sono spesso trovata in strutture non ottimali. C’era spesso rumore o movimento nella stanza, ma ho scelto di non modificare la situazione perché sapevo che i miei allievi avevano bisogno di imparare a calmarsi e a sentire se stessi in qualsiasi ambiente. Dopo tutto, centri commerciali, ristoranti rumorosi e ingorghi non scompaiono solo perché avete la sclerosi multipla!

FATICA
La fatica può essere la più grande sfida, perché siamo in grado di crearla senza nemmeno rendercene conto. Sforzo, tensione e fatica sono spesso il risultato di piccoli muscoli che fanno il lavoro al posto di quelli più grandi. Non ci può essere apprendimento quando c’è fatica, quindi sono gli allievi a misurare il proprio senso di stanchezza, modulando pause e riposi. Nel muoversi o riposarsi secondo il proprio ritmo, guadagnano un maggiore controllo sulla fatica.

FLESSIBILITÀ
Flessibilità è la capacità di commutare e utilizzare una parte diversa del corpo per una stessa attività. Imparare ad usare i muscoli per muoversi piuttosto che usarli per sostenere se stessi permette di migliorare la gamma di movimento e di avere più’energia. L’avvio del movimento dai grandi muscoli vicini al centro del corpo permette una migliore distribuzione del movimento permette di conservare l’energia e la forza. Queste sono le chiavi per mantenere la flessibilità articolare e muscolare, importante passeggiare e per le altre attività della vita quotidiana.”
(Traduzione dell’articolo Working with people with Multiple Sclerosis a cura di Beth Rubenstein, insegnante del Metodo Feldenkrais)

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...